Spedizioni gratuite per ordini superiori a 69,90

Articolo del blog

media
  • Data: 22/12/2020

Depurarsi dopo le feste

Gli eccessi, infatti, portano il nostro corpo ad aver bisogno di un bel periodo di depurazione dopo le feste, al fine di farci tornare a sentirci meglio con noi stessi.

Partiamo dall’idratazione

Come vedremo nel paragrafo successivo, l’idratazione non viene solo da ciò che beviamo ma anche dall’assunzione di frutta e verdura fresca.

Ognuno di noi sa benissimo quanto ha esagerato con gli alcolici durante le festività: non demonizziamo questa pratica (specialmente nei momenti di convivialità) ma adesso è il momento di prendersi una bella pausa dall’alcol, al fine di depurarsi per bene.

L’idratazione è fondamentale per il corretto svolgimento di tutte le funzioni dell’organismo e, per depurarsi, soprattutto in inverno, è utile l’assunzione di tisane calde, detox e drenanti, dato che il freddo riduce spesso la sensazione di sete.

Quella al finocchio, per esempio, ha una buona efficacia nel combattere anche eventuali problemi di digestione e di dolore addominale, manifestatesi durante o dopo le festività, e donano molti effetti drenanti, ne sono un esempio anche gli infusi a base di betulla.

Depurarsi a tavola

Con lo scopo di depurarci, è necessario iniziare a preferire quei cibi stagionali, le cui proprietà nutritive saranno meglio conservate, a basso contenuto calorico, antiossidanti, depurativi e antinfiammatori.

Vien da sé che dobbiamo rifarci a frutta, verdura, cereali integrali, oli e legumi, carni bianche e pesce, senza dimentacare che ci sono diverse spezie con ottime proprietà depurative come la curcuma, il pepe, il peperoncino e lo zenzero, in quanto capaci di supportare il processo di depurazione e la combustione dei grassi in eccesso, alleviando anche l’infiammazione dei tessuti.

L’importanza della cottura

Come cuociamo il nostro cibo ha una rilevanza capitale, e non ci riferiamo al loro mero apporto calorico. Le cotture con oli cotti possono rendere inefficaci e impoverire anche gli ingredienti più benefici: per esempio, carote, cipolle e broccoli sono ottime per depurarsi, ma se vengon cotti con troppo olio, si riducono sensibilmente i loro benefici.

La cottura più consigliata è quella al vapore, perché trattiene al meglio tutti i valori nutrizionali presenti nei cibi, da accompagnare con condimento di olio a crudo.

La cottura nella pentola a pressione e la bollitura, subito dopo, sono i metodi di cottura che meglio conservano le proprietà degli alimenti che permettono una minore dispersione di vitamine, sali minerali e altri elementi benefici presenti negli alimenti.



Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.